Il Manifesto

Questo post di Mia, come ho già detto, non è un post: è un manifesto, l’essenza dell’impegno di noi che abbiamo voluto impegnarci in Oltreilcancro.

Personalmente non mi sono accorta della diatriba, è un periodo faticoso e ho molto poco tempo per navigare in internet, leggo poco, commento niente.

Però non posso non far mio quanto scritto da Mia, parola per parola.

Di questo post mi hanno colpito la chiarezza, la capacità di sintesi, la passione, il tutto espresso con garbo ma anche determinazione. Senza offendere, senza provocare. Senza altro scopo che comunicare al mondo come la pensa lei e – oso immaginare – tanti di noi cancer bloggers, se non tutti.

Grazie Mia.

Annunci

Bussole

Un giorno di un milione di anni fa il mio compagno mi regalò una bussola. Piccola, di legno, un bijou. In un astuccio blu di raso.

Poi capitò che lui mi fece male, tanto male, come solo un uomo innamorato ma immaturo può fare.

Quel male che non possiamo capire, che non possiamo accettare, perché essere feriti da chi ci ama va al di là di ogni regola.

Salutandolo, io gli restituii la bussola. Con un biglietto: sei tu che hai perso l’orientamento, sei tu che hai bisogno di sapere dov’è il nord.

Ora vorrei tanto avere una bussola al centro del mio corpo, vicino al cuore. Molto vicino al cuore.

Vorrei sapere da quale parte devo andare. E vedere un ago davanti a me, seguire una rotta sapendo che mi porterà lì dove devo andare, sarebbe rassicurante.

Invece orientarmi dentro di me è uno sforzo quotidiano, lacerante. E stancante oltre ogni dire.

Sono irrequieta, irritabile, nervosa. Perdo la pazienza facilmente, ma non (solo) nel senso che mi arrabbio con più facilità, ma nel senso che perdo la capacità di essere paziente, di capire quando posso e devo sorvolare.

Ho ricominciato a lavorare a tempo pieno e questo sicuramente pesa. E il lavoro non manca. La stanchezza agisce da elemento disturbante e non mi permette di essere salda, di crearmi un micronido all’interno del quale riprendere le energie mentali. E anche se ho in mente alcuni progetti per aiutarmi, intanto annaspo.

E scusate il post ombroso ma oggi va così…